Lotto: dall'1 ottobre chi vince al Lotto si vedrà trattenuta una percentuale dell'8%

È una storia già vista: quando c'è da far aumentare gli introiti erariali, i giocatori del Lotto sono sempre i primi ad essere messi nel mirino, pur di far pagar la colpa del loro “vizio”. E così il Lotto, già molto iniquo nella sua formulazione dei premi, dall'1 ottobre 2017 viene nuovamente tartassato, in base a quanto previsto dal decreto legge 50/2017, coordinato con la legge di conversione 21 giugno 2017 n. 96 in tema di “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”.
La trattenuta sulle vincite dal 1 ottobre 2017 è passata dal 6 all’8%, a prescindere dalla somma vinta. In un primo momento si era parlato di una tassazione del 12% per le vincite superiori a 500 euro, ma per fortuna non è stato così: la tassazione dell'8% viene applicata a prescindere dall'entità della somma vinta. E pur trattandosi di un aumento di tassazione del 2% sul gioco matematicamente più iniquo tra quelli legarli, c'è quasi da tirare un sospiro di sollievo che non si siano spinti oltre...

LE NEWS DI BUSSOLOTTO.IT
Click per aprire il televideo Rai
Click per maggiori info su acquisto previsioni telefoniche
Iscriviti
Cancellati