Nuovo SuperEnalotto: adesso la colonna costa 1 euro, ma si vince anche con il “2”

Parte da martedì 2 febbraio il nuovo regolamento del famoso gioco dal “Jackpot” plurimilionario. La prima ottima notizia è che il montepremi a disposizione dei vincitori sale dal 34,65% al 60% degli incassi. Più specificamente, del 100% del montepremi poi si ha la seguente ripartizione:

a) il 17,40% alle vincite di prima categoria (6 punti);

b) il 13,00% alle vincite di seconda categoria (5+1 punti);
c) il 4,20% alle vincite di terza categoria (5 punti)
d) il 4,20% alle vincite di quarta categoria (4 punti)
e) il 12,80% alle vincite di quinta categoria (3 punti)
f) il 40,00% alle vincite di sesta categoria (2 punti)
g) l’8,40 per cento del montepremi al pagamento delle vincite immediate


E qui scattano altre novità: la più importante riguarda il fatto che adesso si vince anche con il “2”, a cui viene destinato un altissimo 40% del montepremi; la probabilità di fare 2 punti giocando una colonna è pari a 1 su 22. Una prima stima del premio per questo punteggio parla di cifre tra i 2 e i 5 euro, il che potrebbe generare il classico comportamento di “reinvestimento” della somma vinta, tipico dei “Gratta & Vinci”. In più viene introdotto un nuovo premio immediato: se durante la giocata, la “macchinetta” emette un suono allegro di avviso, il giocatore si porta a casa subito 25 euro.
Altra novità importante: il prezzo di una singola colonna al SuperEnalotto sale da 0,50 a 1 euro, sebbene la giocata minima (che era già di 1 euro) resta invariata, il che significa che si può giocare anche una sola colonna (da 1 euro), mentre prima il minimo era due colonne (da 50 centesimi). Nessun aumento di prezzo invece per aggiungere alla schedina il numero “SuperStar”, che rimane di 50 centesimi a colonna.
LE NEWS DI BUSSOLOTTO.IT
Click per aprire il televideo Rai
Click per maggiori info su acquisto previsioni telefoniche
Iscriviti
Cancellati