Qui, giovedì sera, avevamo fatto notare che quell'ambo 9-18 era una "spia" promettente per il ritorno del 90 sulla ruota dove aveva il maggior ritardo, ossia Milano! A colpo, il 90 è andato proprio lì...
30/05/2020
Commento all'estrazione
Il 22 di Palermo è uscito, ma il mese di maggio presenta due centenari "nascosti" importantissimi che arrivano dalla statistica del mese. Ricordiamo che questo tipo di statistica prevede che vengano p...
11/05/2020
Analisi & Previsioni
Teletext Pagina 699
Teletext Teletext 705
Servizi giornalistici di informazioni, notizie, consigli e dati statistici aggiornati
Le informazioni del nostro servizio Audiotel sono elaborati su base statistica e non garantiscono in alcun caso la vincita certa. I nostri servizi raccomandano sempre un approccio al gioco responsabile, "ragionato", controllato e mai eccessivo. Si ricorda che tutti i giochi sono vietati ai minori di anni 18.
Se sei interessato ad inserire un servizio teletext nella tua televisione o sul tuo sito oppure alla creazione di contenuti giornalistici
e informativi per le tue pagine teletext contattaci qui.
News e Attualità
Simbolotto: la ruota di maggio
del gioco-bonus è quella di Milano
Ad aprile doveva essere Genova, che però salterà il giro. Siccome il Lotto ripartirà a maggio, la nuova ruota del Simbolotto - come da calendario - sarà quella di Milano. Ricordiamo che i 5 simboli de...
24/04/2020
News e Attualità
Il Lotto è ripartito, senza
nessuna fila in tabaccheria...
Al lupo, al lupo: riparte il Lotto; pericolo assembramenti; è a rischio la salute pubblica, e via dicendo. Nulla di tutto ciò: i giocatori e i tabaccai si sono rivelati più maturi e responsabili degli...
05/05/2020
News e Attualità
Riaccesi i monitor in ricevitoria:
ora la riapertura è completa
Dopo la ripresa della raccolta del gioco, iniziata il 27 aprile, e la successiva riapertura anche dei bar-ricevitoria, ecco un altro provvedimento di ADM che autorizza - con effetto immediato - la ria...
28/05/2020

Da anni il mondo del gioco assiste passivo agli attacchi di alcune correnti di pensiero e forze politiche che hanno inoculato nell'opinione pubblica una "verità" tanto demagogica, quanto non dimostrata, almeno dagli studi ufficiali: giocare è sempre un vizio, qualcosa di cui vergognarsi. Fino ad arrivare al "desunto" secondo cui chi gioca finisce per rovinarsi...
Non è così, se non in una minima percentuale di casi. Soltanto pochissimi giocatori diventano ludopatici e quasi sempre tale disturbo è correlato ad altri disagi psicologici che ne sono la vera causa. Esattamente ciò che si verifica, in percentuale molto più elevata, con l'alcolismo.
O dovremmo sostenere che i bevitori di un bel bicchiere di vino a pranzo, di una fresca birra d'estate, di un opportuno digestivo dopo una corposa cena in realtà devono vergognarsi, non dire agli amici di questo loro subdolo "vizio" e sapere che potrebbero diventare alcolisti?

26/05/2020
Editoriale