Categoria:
Cerca:
Il Blog di Bussolotto.it
Trovati 63 record
 
Categoria:L'Editoriale
03/10/2018
82: continua l'incredibile assenza
al Lotto, ma anche al 10eLotto...

Di cose "mai viste prima" in questi ultimi anni ne abbiamo sopportate tante, compreso il famoso 53 della Nazionale uscito a 257 estrazioni di assenza. Questa non l'avevamo ancora vista: un numero che non solo è il grande ritardatario del Lotto, ma allo stesso momento anche il numero più in ritardo su "Tutte" e - udite udite - del 10eLotto.
Il protagonista è lui, l'82: su Firenze manca da 172 estrazioni, sulla ruota "Tutte" è il più in ritardo da 10 turni ed è il massimo ritardatario al 10eLotto, con 31 concorsi di assenza (contro un record personale di 25). In più, al Lotto l'82 è uscito una sola volta a settembre (11 estrazioni) e nelle ultime 27 si è visto solo 5 volte, contro una media statistica che reclamerebbe oltre 15 presenze.
Ma perché proprio lui, l'82, il numero più in ritardo e giocato del momento, sembra sparito ed esce pochissimo?


 
Categoria:L'Editoriale
31/08/2018
Quella strana "coincidenza" che
riguarda anche l'82 e il 18...

Ricordate il famosissimo 53 della Nazionale, che uscì il 24 gennaio 2017 dopo 257 estrazioni di assenza? Bene: prima di quel ritardo il 53 della ruota tricolore era uscito due volte di fila, precisamente il 30 maggio e il 3 giugno 2015. In pratica, quel centenario è arrivato alle stelle (addirittura al record storico di tutti i tempi) dopo due sortite consecutive.
La stessa "dinamica" la possiamo riscontrare in molti altri centenari, tra cui quelli di stretta attualità: sia l'82 di Firenze, sia il 18 di Venezia - cioè i due centenari più importanti del momento - sono reduci da due uscite consecutive! Per la precisione, l'82 di Firenze l'ultima volta è uscito un anno fa, il 26 agosto... ma era uscito anche nell'estrazione precedente, quella del 24 agosto. Idem per il 18 di Venezia, che fa risalire la sua ultima comparsa al 19 ottobre 2017, ma era uscito sulla ruota lagunare anche nel concorso del 17 ottobre.


 
Categoria:L'Editoriale
01/08/2018
Bisogna dire sempre la verità,
anche nei momenti più complicati

E' finito luglio, un mese che al Lotto non è stato fortunato, anzi! Non lo dice il sottoscritto, ma il totale delle vincite in Italia, chiaramente inferiori alla media. E' stato un mese complicato anche per i nostri servizi, con vincite inferiori rispetto al solito: non ho alcun problema a riconoscerlo, anzi mi sento in dovere di evidenziarlo, perché lealtà e trasparenza sono sempre stati alla base del rapporto che vogliamo avere con le decine di migliaia di appassionati che ci seguono.
I numeri centenari si sono visti pochissimo anche su "Tutte" (l'11 di Napoli è stato vinto bene, con l'ambo 11-35, mentre il 22 di Genova era troppo giovane e praticamente non lo stava giocando nessuno); il 90 è uscito spesso, ma su ruote poco gettonate e quasi sempre con abbinamenti non ideali per la statistica.
A Luglio, insomma, a vincere è stato soprattutto il Banco, grazie ad una serie di estrazioni alquanto "discutibili"...


 
Categoria:L'Editoriale
12/07/2018
Ma quale credibilità può avere
chi dice sempre di aver vinto?

Sempre, ad ogni estrazione, qualsiasi siano i numeri usciti, lo ripetono a cantilena, come un mantra: vinti ambi e terni! Sempre e comunque, mostrando bollette vincenti, spessissimo "ritoccate" dove serve. Possibile che non ci sia un'estrazione in cui non vincono? Sono convinto che se uscisse "miracolosamente" l'ambo con i numeri 0-91, loro direbbero che hanno fatto vincere anche quello...
In realta c'è poco da ridere: esistono ancora personaggi che pensano di poter ingannare i giocatori con questo trucco con cui per anni si è lucrato sulla buona fede della gente, ma che ormai non funziona più.  Questi soggetti, compresi alcuni "insospettabili", hanno umiliato, svalorizzato, inquinato e danneggiato anche il Lotto serio e chi lo ha sempre praticato con passione e rispetto per i giocatori.
La pacchia, però, è finita: non è un caso se alcune realtà sono scomparse e...


 
Categoria:L'Editoriale
01/06/2018
Tempo scaduto: c'è chi "ha fuso"
col suo Lotto falso e irrispettoso

E' arrivato il giorno: nel mondo del Lotto c'è chi ha fuso, ossia si è squagliato, in breve tempo. Come un motore a cui non si è stati capaci di fare neppure la manutenzione di base.
D'altro canto, cosa ci si può aspettare se nell'officina i meccanici non sono pagati, il capo pensa solo ai suoi interessi e chi comanda ha la presunzione di poter spacciare bigiotteria come fosse oro, tanto nessuno se ne accorge? Quanto si può vivere di rendita sul lavoro altrui del passato? La gente, prima o poi, comprende. E sentenzia chi sono i vincenti e i perdenti.
Morale della favola: gli appassionati di Lotto, lo sosteniamo da sempre, non sono fessi. E si arrabbiano se si accorgono di essere ingannati. Perpetrare il vecchio trucco delle "grandi novità" in arrivo non servirà. Al contrario, le bugie fanno perdere la reputazione, per sempre. Anche tra la splendida gente del Lotto. Motore fuso, bottega chiusa: questa è l'unica, vera realtà...


Trovati 63 record